Niente tagli alle pensioni d’oro, tagli alle Regioni (su sanità e welfare), tagli alla scuola pubblica, pensioni: niente quota 41, passa quota 100 con paletti e decurtazioni, reddito di cittadinanza in alto mare

Igoverno conte di maio salvinil capo dello Stato Sergio Mattarella ha firmato l’autorizzazione alla presentazione alle Camere del disegno di legge di bilancio. Esce in extremis dalla manovra la tassa sulla pesca sportiva. Sul filo di lana sale invece sul treno del provvedimento un rifinanziamento da tre milioni per il fondo destinato alle politiche migratorie. A differenza del taglio alle pensioni d’oro, che non è riuscito a farsi largo nel testo ma che dovrebbe rientrare attraverso un emendamento nel corso dell’iter parlamentare.
Sale dal 30% all’80% il taglio ai fondi extra-sanità e welfare per le Regioni che entro 6 mesi non aboliranno i vitalizi. Sono  previsti anche tagli per la scuola pubblica e la ricerca: il  Governo cancella le «Cattedre Natta»: addio ai 500 supercervelli. Delusione da parte dei diplomati magistrali (Carla Traverso e Rossella Zeppi rappresentanti della Regione Piemonte usate, a parer loro, da Matteo Salvini), dei precari di seconda fascia esclusi dalle Gae (presi in giro dalla deputata grillina Silvia Chimienti, da altri pentastellati) delusione anche per gli atteggiamenti della grillina Azzolina (forse querelata?) e del leghista Pittoni. “Sono riusciti a fare peggio del Pd” ha dichiarato una rappresentante dei precari di seconda fascia nel corso di un’intervista a L’angolo della scuola. Delusione da parte di molti docenti in ruolo, studenti, la buona scuola resta nella sostanza, in alcuni istituti alcuni dirigenti usano il “metodo 5Stelle” mettendo nelo staff cortigiani senza competenze, secondo quanto segnalato da alcuni docenti di scuole pubbliche italiane.

Delusione anche per i lavoratori precoci (anche se il Comitato Lavoratori Uniti è di fatto una succursale del Movimento 5 Stelle essendo il loro coordinatore Luciano Cecchin, supporter del Movimento 5 Stelle e, addirittura, un’altra rappresentante, Francesca Lemma, consigliera a Torino per i pentastellati, chi dovrebbe rappresentare i lavoratori rappresenta invece i 5 Stelle….).  Come anticipato con congruo anticipo nell’ambito della trasmissione radiofonica L’angolo della scuola, quota 41 non si fa (è rimandata, ammissione del vicepremier Matteo Salvini), probabilmente si passerà a quota 41,5 o a quota 42) si preferisce mandare in pensione i lavoratori che hanno 38 anni di contributi (soprattutto al Sud) lasciando al lavoro coloro che hanno 41 anni di contributi.  Ma anche per i quota 100 arriverà una forte delusione (non per gli elettori pentastellati che comunque continueranno a votare M5S anche se dovessero uccidergli la propria madre e continueranno a votarli, diversamente dagli elettori moderati che hanno scelto Matteo Salvini che accorgendosi della presa in giro potrebbero togliere il voto alla Lega),  Matteo Salvini in campagna elettorale aveva dichiarato: “la prima cosa che faccio una volta insediatomi ha il governo è l’abolizione totale della legge Fornero, se non abolisco in toto la Fornero chiunque è autorizzato a darmi del buffone”.  Quota 41 non si fa, quota 100 senza “se” e senza “ma” diventa “se si hanno almeno 38 anni di contributi, “ma bisogna avere compiuto almeno 62 anni”.  Vi sono poi scaglioni, preavviso di sei mesi per i dipendenti pubblici, intoppi burocratici da parte dell’Imps come ha ammesso il rappresentate del Comitato Lavoratori Preoci Luciano Cecchin (esperto di pensioni ma inesperto quando segue la politica grillina del “so tutto io” su scuola, media ecc. come emerge dall’intervista) l’Inos prima di mandare in pensione con qualsiasi legge un lavoratore fa passare diversi mesi. I lavoratori quindi che si aspettavano di andare in pensione con l’avvento al governo di Di Maio e di Matteo Salvini dovranno aspettare mesi ed anni, quota 100 ha paletti, in alcuni casi (precoci ma non solo anche i quota 100) andranno prima in pensione con la tanto vituperata legge Fornero.  Inoltre sono previste decurtazioni per ogni anno di anticipo della pensione (si parla di 200 euro al mese.  Si prevede inoltre di tenere in vigore l’Ape social del governo Gentiloni, contestata ferocemente daa Di Maio e Salvini in campagna elettorale… Secondo alcuni economisti ed esperti di pensione la quota con 100 paletti e decurtazioni potrà interessare soltanto 400.000 persone (molte delle quali potrebbero rinunciare data la tempistica lunga e le decurtazioni). E’ questa la “abolizione totale della legge Fornero”?  Tutto quanto sta accadendo era stato previsto nell’ambito della trasmissione L’angolo della scuola con ospiti Cecchin e Lemma per i quali sono “regime”, i soliti stalker pentastellati mi hanno minacciato sempre via rete.

Anche sul reddito di cittadinanza vi è una linea poco chiara. Luigi Di Maio ha assicurato che verrà erogato per Natale, vediamo se almeno in questa cosa sarà di parola (se si sarà una vittoria pentastellata sulla Lega, che perderà voti), indiscrezioni dicono che però non saranno i 780 euro mese ma meno e che i beneficiari dovranno avere alcuni vincoli (non essere possessori di casa, non avere alcun famigliare che lavora ecc.) anche qui la platea dei beneficiari potrebbe ridursi,

Approvato il condono fiscale (contentino alla Lega), aiutati gli evasori. Sulle “pensioni d’oro”, l’ultima ipotesi di modifica circolata era quella di un contributo di solidarietà articolato in tre fasce: tra 90 e 120mila euro (6% di prelievo), 120-160mila euro (12%), oltre i 160mila euro (18%). Il taglio alle pensioni d’oro avrebbe potuto garantire risparmi compresi tra i 200 e i 300 milioni l’anno. La decisione di non procedere al taglio sarebbe stata determinata dai rischi di incostituzionalità della norma.Secondo fonti di governo del M5S la norma sulle pensioni d’oro sarà introdotta in commissione durante l’esame della legge di bilancio. Su questo ci sarebbe l’accordo con la Lega. Il taglio escluderà le pensioni maturate con il sistema contributivo e le casse complementari. Riguarderà solo gli assegni a partire dai 90 mila euro.

Una notizia di oggi: chiude la fabbrica di Gianduiotti Pernigotti traferita in Turchia, chiudono altre eziende, chiudono altre tv locali, alle quali, nonostante le promesse di Matteo Salvini in campagna elettorale (i 5 Stelle non si sono mai interessati delle tv locali  anzi vorrebbero spegnere le voci critiche, chiudere l’Ordine dei giornalisti azzerare qualsiasi finanziamento a media che informano sul territorio). In questo traspare la coerenza dei 5 Stelle basta con finanziamenti a giornali e tv (scomode) non mettono però i conti (ma che gli interessa trattasi di “giornalisti di regime”) che perdono il lavoro tante persone (registi, impiegati, fattorini, elettricisti e altri addetti ai lavori) e chiudono altre piccole e medie aziende. Lo spread alle stelle, crescita zero dopo anni. Naturalmente nella filosofia grillina chi critica va messo a tacere, chi critica è per forza del Pd, io addirittura vengono etichettato anche come “pidiota” e “forzaitaliota” trattasi dei soliti ultrà faziosi ed ignoranti, nel senso di ignorare, che non conoscono la mia storia di anarchico allergico e sempre critico con tutti. Quando, per sbaglio o per convinzione, ho assunto le posizioni di qualche partito o movimento politico l’ho fatto nella mia più assoluta indipendenza togliendo il disturbo quando mi sono accorto che vi era qualcosa che non andava in quel gruppo politico rispetto a quanto comunicato nel programma originario o per avere visto persone poco trasparenti.

L’angolo della scuola, programma radiofonico ideato e condotto da Massimo Emanuelli, in onda dal 1990, ogni settimana propone temi inerenti scuola, università, giornalismo, politica e cultura. Siamo in onda giovedì 8 novembre alle ore 18 su Radio Italia Stoccarda solo Musica Italiana.

Vi aspettiamo giovedì alle 18 per seguirci cliccate

http://www.radioitaliastoccarda.de

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...