Pd: Zingaretti c’è da mesi, ora scendono in campo anche Minniti e Martina? Cosa farà Renzi? Chi candida? Cronaca di un partito moribondo che però…

marco minnitiAlcuni sindaci del Pd convergono sulla candidatura di Marco Minniti a segretario del Pd. Marco Minniti è uno dei pochi ministri piddini che ha lavorato bene e, in parte, è riuscito ad andare incontro alle esigenze delle persone deluse dalla sinistra, come ministro dell’Interno (anche per ammissione di qualche esponenti  del centro destra) ha lavorato meglio di Angelino Alfano, ma ci voleva poco… L’appello per Marco Minniti è stato sottoscritto da una quindicina di sindaci renziani: Marco Alessandrini di Pescara, Ciro Bonajuto di Ercolano, Mario Bruno di Alghero, Romano Carancini di Macerata, Massimo Castelli di Cerignale (pc) e presidente dell’Anci piccoli comuni, Antonio De Caro di Bari, Giuseppe Falcomatà di Reggio Calabria, Giorgio Gori di Bergamo, perdente di successo in Regione Lombaria , Enrico Ioculano di Ventimiglia, Dario Nardella di Firenze, Mattia Palazzi di Mantova, Matteo Ricci di Pesaro.  Non ha preso posizione il sindaco di Milano Beppe Sala (che non è mai stato del Pd) il quale, in presenza di Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera, ad una mia domanda su una sua possibile candidatura (di Sala) alla segreteria nazionale del Pd ha declinato e smentito.

“Non possiamo fare congressi guardando al passato: abbiamo bisogno di figure autorevoli per combattere la destra, in grado di fare un’opposizione forte e capaci di uscire dalle logiche dello scontro interno. Abbiamo bisogno di individuare un profilo forte e autorevole contro l’incompetenza e l’estremismo giallo verde.” scrivono i sindaci firmatari che aggiungono: “Nel suo percorso Marco ha sempre dimostrato forza, autorevolezza e grande capacità unitaria all’interno della sinistra e del campo democratico, fuori da schemi precostituiti”, chiedendo un congresso unitario. “Dopo la manifestazione a Roma, è ancora più chiaro che il nostro popolo ci chiede unità – recita ancora l’appello dei sindaci – Dobbiamo quindi essere uniti e responsabili, in questa fase, per sostenere con lealtà il lavoro portato avanti da Maurizio Martina, in vista del Forum che si terrà a Milano nei prossimi giorni. Appuntamento che servirà a definire la piattaforma culturale e programmatica dell’alternativa”.
Da tempo è sceso in campo il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, pare si voglia candidare anche Maurizio Martina. Che farà Matteo Renzi? Ancora dittatore e burattinaio del Pd? Chi candiderà?  Il problema non è tanto il segretario da scegliere con le primarie (che pur con tutti i loro difetti sono non pilotate come le “primarie della rete”), il problema è fare piazza pulita di tutti i renziani che camaleonticamente passeranno con un altro candidato. Azzerare tutta la classe dirigente che ha portato il Pd al minimo storico, una classe dirigente che non capisce gli errori, il Pd sembra un partito di assessori, consiglieri comunali, deputati, senatori, con al seguito uno zoccolo duro di persone inquadrate (sempre meno) che votano per la tradizione del Pc o per fedeltà al ras locale (succede anche in altri partiti e movimenti politici sia chiaro…).   Una nuova classe dirigente, non compromessa col renzismo e con la storia comunista e post comunista servirebbe, chiunque fosse in grado di vivere fra i cittadini comprendendo  le loro esigenze e non stando (come quasi tutti gli attuali amministratori) nei palazzi del potere. Anche dopo la batosta elettorale questi amministratori (locali e non) invece di lavorare o di capire le esigenze degli elettori, continuano ad attaccare Matteo Salvini.  I sondaggi danno il Pd con ulteriori perdite anche se alcuni recenti sondaggi lo danno in lievissima crescita, però credo (se ciò corrisponde al vero) non sia per merito del Pd o dei suoi amministratori, ma per demerito del “governo del cambiamento”.

In onda mercoledì 17 ottobre alle ore 13 su Radio Blu Italia
http://www.radiobluitalia.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...