Marcello Foa nominato Presidente della Rai, ora la lottizzazione nel segno del manuale Cencelli

marcello foaMarcello Luigi Foa è stato nominato Presidente della Rai. Giornalista e scrittore è nato a Milano il 30 settembre 1963. Laureato in scienze politiche ha iniziato la sua carriera nel 1984 alla Gazzetta Ticinese, nel 1987 è passato al Giornale del Popolo.  Dal  1989 ha lavorato con Il Giornale di Indro Montanelli, con il quotidiano della famiglia Berlusconi ha lavorato anche durante le direzioni Feltri, Belpietro e Sallusti. Si è occupato della riunificazione tedesca, delle trattative per l’adesione dell’Italia all’euro, della Russia di Putin, ha intervistato  il premier israeliano Ytzhak Rabin, poche settimane prima del suo assassinio. Si è poi specializzato geopolitica e geostrategia, ha insegnato presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università della Svizzera Italiana (USI), ha tenuto corsi di giornalismo internazionale al master di giornalismo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e ha insegnato anche ai Corsi del Master in giornalismo presso l’Università degli Studi a Milano e, tuttora, ai Corsi di giornalismo della Svizzera Italiana. Da oltre un decennio viene invitato regolarmente a partecipare a convegni accademici e a tenere lezioni e conferenze. Ideatore di un blog, Il cuore del mondo,  dal 2011 è direttore generale del gruppo editoriale Timedia Holding SA di Melide (Svizzera) e del quotidiano Corriere del Ticino, il più importante e più antico quotidiano della Svizzera Italiana, controllato da una Fondazione che dal 1891 ha come mandato la difesa della libertà di stampa e del pluralismo nella Svizzera Italiana. Dal 2016 è membro del cda della WEMF, l’Istituto di ricerca che rileva e certifica tirature e lettorati di tutte le testate svizzere in rappresentanza dell’Associazione degli editori della Svizzera Italiana, Stampa Svizzera.  E’ autore di quattro libri, in tv ha collaborato con Bbc Radio, Rai Radio3, Rtsi, è stato ospite di programmi di Rai2, Radio 24, Canale 5, Italia 1, Rete 4, La7.  Se Marcello Foa è considerato uomo vicino alla Lega, a Lega, il nuovo amministratore delegato, Fabrizio Salini, è vicino ai 5 Stelle.
Ed ora per il governo Lega/5 Stelle (ma anche per le opposizioni) inizierà la fase della lottizzazione che da sempre impera nell’azienda televisiva di Stato e che riguarda  anche i 5 Stelle, nonostante i proclami: direzioni di rete, dei tg ecc.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...