TeleAltoMilanese

TELEALTOMILANESE

di Massimo Emanuelli

 

 

 

 

PRIMA COMUNICAZIONE parla di una TelaltoMilanese via cavo nata nell’ottobre 1974. Il 10 aprile 1975 dal Sacromonte di Varese sul canale 56 hanno inizio le trasmissioni di Tele Alto Milanese via etere, i fondatori sono Renzo Villa,, l’industriale Giuseppe Mancini e Giuseppe Florita (un carabiniere in pensione), l’inaugurazione avvenne al Ristorante Quattro Mori di Milano, presenti il sindaco di Milano Carlo Tognoli, il vice sindaco Vittorio Korach, Renzo Villa, Giuseppe Mancini, Enzo Tortora, telecamere a circuito chiuso, discorsi del regista Beppe Recchia e del maestro Riccardo Vantellini, interventi dei giornalisti e brindisi, zoomate sulla valletta Donatella Valmaggia (la ragazza sempre orizzontale dell’ONDA LIBERA di Roberto Benigni, cugina del regista Recchia). L’emittente ha una copertura molto buona a livello regionale e una programmazione degna di nota, ha sede a Busto Arsizio in via Caprera 28.

LUCIO FLAUTO LA CIPERITALavorano alla prima Tele Alto Milanese Lucio Flauto, tealtomilanese I LEGNANESIEnzo TortoraRenzo VillaEnzo Gatta, Cino Tortorella, Walter Chiari e Beppe Recchia. I programmi cult di questa prima stagione dell’emittente furono: Settimo round, Il pomofiore, A mezzanotte va, la rubrica musicale Polvere di stelle. Da non dimenticare un notiziario locale, il programma per ragazzi Birimbao, e la rubrica Cinema in pigiama a cura di Marco Calindri. Spazio anche al teatro e ai comici: venivano infatti mandate in onda le commedie teatrali dei Legnanesi storici (Felice Musazzi e Tony Barlocco), a Telealto Milanese lavorarono anche Ernest Thole, l’esordiente Diego Abatantuono e Sabina Ciuffini.  Ma il programma cult di questa prima stagione dell’emittente fu indubbiamente ARIA DI MEZZANOTTE, programma che metteva insieme spogliarelliste e politici, condotto da Enzo Tortora: per prima volta all’una di notte veniva proposta una rassegna stampa. Le annunciatrici di TeleAltomilanese erano Giovanna Massironi, Marisa Longo e Luisa Flauto, figlia di Lucio, lo scatenato animatore de IL POMOFIORE.  L’emittente proponeva anche film, un notiziario locale, rubriche sportive, rubriche religiose.

telealtomilanese processo 2Nel dicembre 1975 Telealtomilanese subisce un sequestro da parte dell’Esopost e deve cessare le sue trasmissioni. Villa e Tortora si rivolgono agli avvocati Eugenio Porta di Genova e Vittorio Celiento di Busto Arsizio, Telealtomilanese ottiene la sentenza di assoluzione dal tribunale di Busto Arsizio, pronunciata dal pretore Gaetano Cioffi, alle ore 14 del 23 febbraio 1976.

 

 

 

 

Il 5 aprile 1976 Telealtomilanese riprende le sue trasmissioni con un commedia di Piero Piero Mazzarella. Nell’estate 1976 Tortora e Villa si recano in Australia per studiare il modo di fare la tv commerciale di quel Paese, al loro ritorno in quel di Busto scoprono che le chiavi degli studi televisivi e degli uffici dell’emittente erano state cambiate. Mancini offre a Villa 800 milioni per cedere la sua quota societaria, l’obiettivo è quello di cedere al gruppo Rizzoli, dopo essersi consultato col proprio legale Villa deciderà di accettare l’offerta di Mancini per fondare una nuova televisione (sarà Antenna 3 Lombardia). Seguono Villa e lasciano Telealtomilanese Lucio Flauto,  Enzo Tortora, Enzo Gatta, Cino Tortorella e Beppe Recchia..

Il Pomofiore diventa La Ciperita, continua ARIA DI MEZZANOTTE che avrà come conduttore al posto di Tortora dapprima  Arnoldo Foà, poi il direttore di EPOCA Vittorio Buttafava).

ANNA MARIA RIZZOLI TELEALTOMILANESE TAM 1Florita e Mancini pochi mesi dopo vendono l’emittente al gruppo Rizzoli. Ha inizio la seconda fase della storia dell’emittente che diventa dapprima semplicemente Tam (con un altro canale uhf, il 69, che si aggiunge allo storico 56), poi Tealto Canale 56. I nuovi proprietari del gruppo editoriale del CORRIERE D’INFORMAZIONE facente capo alla Rizzoli, trasformano l’emittente e il centro di produzione di un circuito chiamato CTA, di cui faceva parte anche Canale C di Napoli. Con l’ingresso di Rizzoli nella proprietà l’emittente si trasferisce a Cologno Monzese (in via Cinelandia 5), il ripetitore viene spostato in Valcava, la gestione della pubblicità è affidata alla Grp, a dirigere la tv vengono chiamati Vittorio Giovanelli (ex Rai) e molti giornalisti del gruppo fra i quali Gigi Speroni. I programmi di questa seconda stagione sono L’ora di Mazzola, il calcio commentato dal popolare ex calciatore, A tu per tu con il sindaco curato da Laura Telealtomilanese (1)Bagnoli, il tg del Corriere d’Informazione a cura della redazione del quotidiano omonimo che con Elio Corno dava molto risalto agli eventi sportivi. Altri programmi cult furono le partite di basket commentate da Dan Peterson, l’oroscopo Le stelle di stella a cura di Stella Carnacina (l’oroscopo sarà letto per un breve periodo anche da Maria Rosaria Omaggio, Barbara d’Urso e da Ilona Staller). Il trampolone, rassegna di esordienti condotta da Iva Zanicchi, che a sua volta esordisce nel ruolo di conduttrice televisiva. Conducevano programmi musicali Gianni Riso e Federico l’Olandese Voltante, dj molto in voga per l’epoca. Altri programmi cult fuorno: Quante volte?, La gran cassa di Gigi Reggi, VINCE CHI PERDE condotto da Raffaele Pisu, LA POSTA DI T.A.M. condotto da Vittorio Buttafava, e Portami tante rose condotto da Enza Sampò che lavorava in un piccolo studio, una coppia, confidenzialmente sollecitata a farlo raccontava, a ritmo delle canzonette d’epoca, emozioni e momenti della storia sentimentale della quale era stata protagonista negli anni. Telealtomilanese mandava in onda anche Superclassifica show di Maurizio Seymandi. 
Al posto de IL POMOFIORE (il format era di Lucio Flauto) viene proposta LA CIPERITA, conduce Raffaele Pisu, regia di Cino Tortorella, in questa trasmissione esordisce come valletta Fiorella Pierobon. Vi era poi il programma A tu per tu col sindaco, che dava la possibilità di un dialogo settimanale fra il primo cittadino (che a Milano era Carlo Tognoli) e i suoi amministrati, la curatrice, Laura Bagnoli, era assistente in regia, ma poiché aveva cultura, intelligenza, tatto e ottima presenza, usciva con la troupe senza regista e giornalista e realizzava direttamente le interviste. Da ricordare anche IL TRAMPOLONE, gioco a quiz molto sadico condotto da Luciano Salce durante il quale, a fronte di quesiti assai improbabili, il concorrente che sbagliava veniva sepolto in cabina da una massa di palline di polistirolo.  Annunciatrice di questa seconda stagione di TeleAltoMilanese fu Anna Maria Rizzoli.
Grande successo ebbe anche Playboy di mezzanotte, trasmissione pornografica soft consistente in spogliarelli di casalinghe ove interveniva spesso Ugo Tognazzi, il programma era venduto ad altre 32 emittenti locali, il programma consisteva in spogliarelli di casalinghe. Era una versione televisiva della patinata edizione del mensile diretto da Gigi Reggi, che Rizzoli pubblicava su licenza americana. A Playboy di Mezzanotte parteciparono come ospiti Giorgio Faletti, Massimo BoldiDiego Abatantuono, Teo Teocoli, Giorgio Porcaro, Gianfranco D’Angelo, Daniele Formica, Anna Mazzamauro, Gigi e Andrea, Francesco Salvi, Zuzzurro e Gaspare, Pongo, Mauro Di Francesco, Boris Makeresco, Felice Andreasi, Raf Luca, i fratelli Mario e Pippo Santonasto. Il programma era condotto da Nanni Svampa affiancato dal pupazzo Nick Tormento di Tinin Mantegazza, regia di Jò Vigevano.  Anche Pamela Prati, Barbara D’Urso e Ilona Staller comparivano a PLAYBOY. Quando la Rizzoli non ebbe più la licenza di Playboy per non perdere Tam realizzò Fair play che ne ricalcava i contenuti, per la regia di Pino Callà.  Fra gli altri programmi ricordiamo IL TOMBOLONE DI TAM condotto da Paolo Santana.
L’emittente fu la prima a dare spazio ai politici: oltre alla già citata trasmissione A tu per tu col sindaco, condotta da Carlo Tognoli, nel 1979 vi fu la prima campagna elettorale politica della storia della televisione italiana. Il compianto ex sindaco di Milano Aldo Aniasi, mi aveva fornito una videocassetta mandata in onda proprio su Tam in occasione TELEALTOMILANESE FABRIZIO SCAGLIAdella campagna elettorale per le politiche del 1979. La regia era di Gianni Bisiach, Aniasi compariva in compagnia di Adriano Celentano, Alighiero Noschese e dello stesso Gianni Bisiach, la cassetta era stata fornita gratuitamente all’emittente dallo stesso Aniasi e venne mandata in onda gratuitamente durante la campagna elettorale. Altri programmi da ricordare furono la rubrica economica SPENDIAMOLI BENE, il quiz quotidiano SPENDIAMOLI BENE, la rubrica quotidiana di Fabrizio Scaglia DIETRO LE QUINTE, nel corso della quale il giornalista allora a L’OCCHIO, intervistava un collega autore di un servizio o di un articolo che aveva polarizzato l’interesse del pubblico, con un incalzare di domande, Scaglia portava alla luce i retroscena del pezzo, quello che per diverse ragioni non era stato scritto e che, quasi sempre, rappresentava la parte più saporita. Verso la fine della sua storia approdano a Tam Gianfranco Funari, Maurizio Costanzo, le attrici Carmen Russo e Sylva Koscina, i giornalisti sportivi Giorgio Romussi e Alberto Ballarin.

 

 

TeleAltoMilanese cessò le sue trasmissioni sul finire del 1980, quando si trasformò nella capofila lombarda del circuito PIN (Primarete Indipendente), di cui direttore dei programmi era Mimmo Scarano, ex Rai. Ma il progetto naufragherà un anno dopo con il fallimento di Pin e le frequenze di quella che era stata una storica emittente lombarda (ed italiana) vennero acquistate da Silvio Berlusconi.

 

L’idea di mettere in rete (impresa titanica) la storia delle radio e delle televisioni locali nasce nel 2005 per iniziativa di Gigi Vesigna (giornalista, direttore storico di Tv Sorrisi e Canzoni), Massimo Emanuelli (docente e giornalista di Millecanali, pioniere della radiofonia), Maurizio Seymandi (giornalista e mitico conduttore di Superclassifica Show), Pino Callà (regista e produttore televisivo), Enzo De Mitri (giornalista, critico televisivo de La Notte, collaboratore di Gianfranco Funari).  L’avere vissuto da angolazioni diverse (carta stampata, radio e tv) il periodo pionieristico, l’avere visto nascere e crescere tante emittenti locali, l’avere conosciuto ed intervistato molti dei protagonisti, oltre agli archivi dei fondatori, rende agevole (anche se infinito) il lavoro dei nostri.  Con il passare dei mesi i fondatori vengono contattati da molti pionieri che forniscono ulteriori testimonianze, ricordi e materiale. Si uniscono al gruppo Massimiliano Marchi, Ruggero Righini, Gianfranco Guarnieri, Agostino Rosa ed altri.  Per ogni regione d’Italia viene individuata una memoria storica/corrispondente, aumenta il numero delle interviste mensili e dei contatti del portale. Nascono intanto (giustamente e citando la fonte) analoghe iniziative a livello regionale, con scambi di link e collaborazioni proficue (particolarmente interessante il lavoro di un altro pioniere, Massimo Lualdi).  Nel 2015 scompare Gigi Vesigna, in segno di lutto e di rispetto il sito non viene più aggiornato. Dopo un lungo periodo di silenzio i pionieri superstiti decidono di riattivare il sito (è in ristrutturazione, sarà aggiornato e rilanciato con nuova grafica su un nuovo dominio). Molto è ancora il materiale da pubblicare ed inserire, molte sono ancora le interviste da fare, pian piano accontenteremo tutti.  Al momento alcune schede vengono rilanciate su due blog

https://storiaradiotv.wordpress.com/ (radio)

https://massimoemanuelli.wordpress.com/ (tv ed interviste varie)

Gradualmente sarà inserito anche materiale audio e video del nostro archivio e materiale che i pionieri ci stanno inviando.

Purtroppo qualcuno nel frattempo aveva copiato l’intera linea editoriale del portale (e non solo gli articoli) senza ritegno e non rispettando il diritto d’autore dei collaboratori che vantano tantissimi anni di lavoro e ricerca (molti degli articoli erano usciti su testate nazionali). Già in passato avevamo fatto una causa (vinta) per la copiatura di alcune schede, ma copiare l’intera linea editoriale annunciando di copiare l’intero sito è a dir poco folle. Disponibili a collaborare con chiunque citi le fonti e ci proponga scambi e confronti, non possiamo però transigere con chi plagia pedissequamente. Tutti coloro che hanno ulteriori notizie o proposte farci scrivano alla mail storiaradiotv@tiscali.it provvederemo ad integrare le schede e a citare gli autori.

 RIPRODUZIONE RISERVATA. 

È vietata la riproduzione, anche parziale, e/o la diffusione dei testi e dei contenuti sonori e video di questo blog senza l’autorizzazione degli autori. Il blog è protetto dal diritto d’autore, chi ha cercato di non ottemperare a tali regole è già stato condannato con disposizione del Tribunale di Milano, con provvedimento d’urgenza ex art. 700 c.p.c. R.G. 77235/05..  Vi occorre qualcosa?  Scrivete, specificando il vostro indirizzo e il motivo della richiesta. Mail: storiaradiotv@tiscali.it

Contattateci alla mail storiaradiotv@tiscali.it per fornirci ricordi e testimonianze, provvederemo a pubblicarle.

Palinsesto tipo di Telealtomilanese  (11-18 luglio 1976)

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
 

 

Riposo

 

 

 

 

 

 

19,30 Notiziario20,00 Sport

21,00 Il Pomofiore (Gara tra dilettanti)Conduce in studio Lucio Flauto.  Orchestra diretta da Riccardo Vantellini.

22,35 Notiziario

 

19,30 Sport20,00 Video libero

21,00 Film

22,30 Notiziario

00,30 Aria di mezzanotte (replica)

 

 

19,30 Notiziario20,00 Per i bambini

21,00 Film

22,30 Notiziario

 

 

19,30 Notiziario20,00 Telefilm

21,00  Il Pomofiore (Gara tra dilettanti)Conduce in studio Lucio Flauto.  Orchestra diretta da Riccardo Vantellini.

22,35 Notiziario

 

19,30 Notiziario20,00 Videolibero

21,00 Film

21,00 Notiziario

 

 

19,30 Notiziario20,00 Cabaret

21,00 Film

23,30 Notiziario

00,00 Aria di mezzanotte(Varietà)

 

 

 

 

PALINSESTO SETTIMANA DAL 14 AL 20 NOVEMBRE 1976

DOMENICA 14 NOVEMBRE

RIPOSO

LUNEDI’ 15 NOVEMBRE

19,00 TV DEI RAGAZZI

20,45 NOTIZIARIO – SPORT

21,00 PROGRAMMA CINEMATOGRAFICO

22,30 NOTIZIARIO

 

 

MARTEDI’ 16 NOVEMBRE

19,00 TV DEI RAGAZZI

20,00 CRONACHE

21,00 SETTIMO ROUND (QUIZ)

23,00 TN

23,30 A MEZZANOTTE VA (REPLICA)

 

MERCOLEDI’ 17 NOVEMBRE

19,00 TV DEI RAGAZZI

20,45 NOTIZIARIO

21,00 FILM

22,30 CINEMA IN PIGIAMA

23,15 TN NOTTE

 

 

GIOVEDI’ 18 NOVEMBRE

19,00 TV DEI RAGAZZI

20,00 AMANTE DEI VIAGGI (RUBRICA)

21,00 LA CIPERITA (A COLORI, IN DIRETTA)

23,00 TN NOTTE

VENERDI’ 19 NOVEMBRE

19,00 TV DEI RAGAZZI

20,00 DOCUMENTARIO

20,20 RUBRICA RELIGIOSA

20,45 NOTIZIARIO

21,00 POLVERE DI STELLE (MUSICALE)

22,00 ATTUALITA’

23,00 TN NOTTE

SABATO 20 NOVEMBRE

19,00 BIRINBAMO (PER I RAGAZZI)

20,00 SPORT

20,45 NOTIZIARIO

21,00 FILM

22,30 MUSICA SHOW

 

Palinsesto tipo di Telealtomilanese  (13-19 marzo 1977)

 

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
 

 

Riposo

 

 

 

 

 

 

18,15 FILM19,45 Notiziario

20,00 Sport

21,00 La Ciperita (Gara tra dilettanti)Conduce in studio Lucio Flauto.  Orchestra diretta da Riccardo Vantellini.

 

18,15 FILM20,00 Cronache

21,00 Settimo round.  Quiz. Conduce Ettore Andenna

 

 

18,15 FILM19,45 Notiziario

20,00 Immagini e arte

20,30 Il regionale

21,00 A mezzanotte va. (Replica)

 

 

18,15 FILM19,45 Notiziario

20,00 Flash

20,30 Amante viaggi (Rubrica turistica)

21,00 FILM

23,00 Cinema in pigiama. A cura di Marco Calindri

 

 

18,15 FILM19,45 Notiziario

20,00 Rubrica religiosa

20,15 Incontro con.

21,00 La Ciperita (Gara tra dilettanti)Conduce in studio Lucio Flauto.  Orchestra diretta da Riccardo Vantellini.

 

 

18,15 FILM19,45 Notiziario

20,00 Sabato sport

21,00 Film

23,30 A mezzanotte va. (Varietà)

 

 

 

Una curiosità: molti dei filmati del programma VIDEOSHOW furono realizzati da Pino Callà,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...