Trc Modena / Teleradiocittà Modena

TRC MODENA

di Massimo Emanuelli

logo trc modena 2006

trc LOGO STORICO (1)L’emittente nasce nel 1976 a Modena, da una costola dell’emittente radiofonica Radio Città, Teleradiocittà irradia le sue trasmissioni dagli uhf 46. Il bacino di utenza sono le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara. Il primo direttore fu Giancarlo Barbieri, il palinsesto iniziale prevedeva film, cartoni animati, il notiziario locale Trc informazione, Trc sport, Due o tre cose che so di lei, L’altra faccia, Per voi ragazzi, Coltivatore. Il piatto ghiotto erano le partite del Modena Calcio, molto seguite anche le rubriche Imparare la chitarra e Perché judo, nonché il programma cult di tutte le emittenti locali del periodo: Superclassifica show condotta da Maurizio Seymandi. Altri programmi dell’emittente Incontriamoci, presentato da Urano Morelli, sulle espressioni musicali popolari delle provincia modenese, Circoli a confronto, condotto da Luigi Mattiello e Alberto Nadin, quiz fra circoli sportivi. A Incontri con la città intervenivano noti ospiti locali come il sindaco di Modena e il campione di calcio Giacomo Bulgarelli. Altri programmi di questa prima stagione dell’emittente furono: Incontri Arci, Dediche in tv.

L’emittente dopo la sua prima fase pionieristica si avvicina al Pci, che gestisce Trc assieme ai sindacati e alle cooperative, all’inizio degli anni ’80 Teleradiocittà ormai nota con l’acronimo di Trc, si affilia a Net Nuova Emittenza Televisiva, fallita questa syndacation vi è un cambio di proprietà: il Pci, i sindacati e le cooperative cedono alla società Copy Estense che modifica gradualmente il palinsesto avvicinandolo gradualmente alla proposta attuale. Il nuovo editore acquista anche un’altra emittente di Modena (la mitica Vmt Telestar dove esordì Vasco Rossi, allora non molto conosciuto come rocker, come conduttore televisivo).

teleradiocittà modena altro logoIl palinsesto attuale, la cui responsabile è Maurizia Malagoli propone il notiziario Trc notizie, le partite di calcio del Modena, le rubriche Regione In, Provincia Informa, Pellegrini nel tempo, documentari, film e telefilm caratterizzano la nuova gestione dell’emittente, fra le altre trasmissioni degli anni ’80 ricordiamo gli incontri del Modena Baseball Club e  Barbi striscia il dj Andrea Barbi, strappato alla consorella radio.

Dal 1995 amministratore unico di Teleradiocittà è Vincenzo Imbeni, già consigliere della società editoriale stessa.

Oggi Teleradiocittà è l’emittente televisiva e radiofonica meglio sintonizzata con i cittadini modenesi con i quali, da oltre 25 anni, l’emittente condivide, interpreta e segue le loro vicende, le loro tradizioni, e le loro passioni civili e sportive.  Ancora oggi Teleradiocittà rappresenta un aspetto fedele della realtà locale con un’informazione giornaliere articolata in cinque edizioni del Trg notizie, tre edizioni del Trg Sport, e approfondimenti settimanali delle aree più importanti della provincia di Modena. Nautilus è un programma che affronta problemi di attualità locale. Una serie di rubriche sull’attualità, sui settori economici, sullo sport, sulla salute, sugli avvenimenti culturali comprendono il ricco palinsesto autoprodotto. Non mancano documentari, film, telefilm e le partite di calcio del Modena. La gestione si avvale di un’organizzazione all’avanguardia, favorita dalle conoscenze ed esperienze di personale particolarmente qualificato. La straordinaria evoluzione tecnologica del settore televisivo ha poi favorito la trasformazione dei vari processi produttivi, consentendo maggiore produttività ed efficienza che insieme alla qualità sono il motivo di vanto di Teleradiocittà, che la domenica si collega con Telenova per Nova stadio. L’efficacia di Teleradiocittà è garantita da uno staff di giornalisti e collaboratori conosciuti e stimati. Oggi Teleradiocittà ha 180.000 contatti giornalieri, rilevati d’Auditel, che rappresentano un’incidenza di oltre il 30% della popolazione. Fra gli altri programmi dell’ultimo periodo dell’emittente ricordiamo: A cielo aperto, Gialli di notte (te la do io la B) rubrica dedicata alle partite di calcio del Modena condotta da Leo Turrini, Barba e capelli, Goal di notte, Calcio Modena, Obiettivo salute, Contatto, Tutti in campo (dedicato alle discipline sportive cosiddette “minori”), Diario, Onda blu, Volley.

Il numero dei contatti giornalieri di TeleRadioCittà è ottimo, tenendo conto che la provincia di Modena (che conta poco più di 620.000 abitanti) è la provincia italiana ad avere il maggior numero di emittenti televisive, ben sei. Oltre a Trc Modena, vi sono infatti: Vmt Telestar (dello stesso editore), TeleStudioModena, Antenna 1TeleModena, Nuova Antenna 2000.  Nel 2006 Trc TeleRadioCittà (dopo la chiusura di TeleModena) ha assunto la denominazione di Trc TeleModena.  Trc è “lo specchio dei modenesi”, presente da trentanni in città.

   PALINSESTI DEL PASSATO

DOMENICA 21 AGOSTO 1977

RIPOSO

LUNEDI’ 22 AGOSTO 1977

18,30 FILM

20,10 TRC NOTIZIE

21,45 TRC SPORT

22,00 FILM – TRC NOTTE

L’idea di mettere in rete (impresa titanica) la storia delle radio e delle televisioni locali nasce nel 2005 per iniziativa di Gigi Vesigna (giornalista, direttore storico di Tv Sorrisi e Canzoni), Massimo Emanuelli (docente e giornalista di Millecanali, pioniere della radiofonia), Maurizio Seymandi (giornalista e mitico conduttore di Superclassifica Show), Pino Callà (regista e produttore televisivo), Enzo De Mitri (giornalista, critico televisivo de La Notte, collaboratore di Gianfranco Funari).  L’avere vissuto da angolazioni diverse (carta stampata, radio e tv) il periodo pionieristico, l’avere visto nascere e crescere tante emittenti locali, l’avere conosciuto ed intervistato molti dei protagonisti, oltre agli archivi dei fondatori, rende agevole (anche se infinito) il lavoro dei nostri.  Con il passare dei mesi i fondatori vengono contattati da molti pionieri che forniscono ulteriori testimonianze, ricordi e materiale. Si uniscono al gruppo Massimiliano Marchi, Ruggero Righini, Gianfranco Guarnieri, Agostino Rosa ed altri.  Per ogni regione d’Italia viene individuata una memoria storica/corrispondente, aumenta il numero delle interviste mensili e dei contatti del portale. Nascono intanto (giustamente e citando la fonte) analoghe iniziative a livello regionale, con scambi di link e collaborazioni proficue (particolarmente interessante il lavoro di un altro pioniere, Massimo Lualdi).  Nel 2015 scompare Gigi Vesigna, in segno di lutto e di rispetto il sito non viene più aggiornato. Dopo un lungo periodo di silenzio i pionieri superstiti decidono di riattivare il sito (è in ristrutturazione, sarà aggiornato e rilanciato con nuova grafica su un nuovo dominio). Molto è ancora il materiale da pubblicare ed inserire, molte sono ancora le interviste da fare, pian piano accontenteremo tutti.  Al momento alcune schede vengono rilanciate su due blog

https://storiaradiotv.wordpress.com/ (radio)

https://massimoemanuelli.wordpress.com/ (tv ed interviste varie)

Gradualmente sarà inserito anche materiale audio e video del nostro archivio e materiale che i pionieri ci stanno inviando.

Purtroppo qualcuno nel frattempo aveva copiato l’intera linea editoriale del portale (e non solo gli articoli) senza ritegno e non rispettando il diritto d’autore dei collaboratori che vantano tantissimi anni di lavoro e ricerca (molti degli articoli erano usciti su testate nazionali). Già in passato avevamo fatto una causa (vinta) per la copiatura di alcune schede, ma copiare l’intera linea editoriale annunciando di copiare l’intero sito è a dir poco folle. Disponibili a collaborare con chiunque citi le fonti e ci proponga scambi e confronti, non possiamo però transigere con chi plagia pedissequamente. Tutti coloro che hanno ulteriori notizie o proposte farci scrivano alla mail storiaradiotv@tiscali.it provvederemo ad integrare le schede e a citare gli autori.

 RIPRODUZIONE RISERVATA. 

È vietata la riproduzione, anche parziale, e/o la diffusione dei testi e dei contenuti sonori e video di questo blog senza l’autorizzazione degli autori. Il blog è protetto dal diritto d’autore, chi ha cercato di non ottemperare a tali regole è già stato condannato con disposizione del Tribunale di Milano, con provvedimento d’urgenza ex art. 700 c.p.c. R.G. 77235/05..  Vi occorre qualcosa?  Scrivete, specificando il vostro indirizzo e il motivo della richiesta. Mail: storiaradiotv@tiscali.it

Contattateci alla mail storiaradiotv@tiscali.it per fornirci ricordi e testimonianze, provvederemo a pubblicarle.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...