Franco Rosi

Franco Rosi è morto il 17 febbraio 2019 all’ospedale di Magenta dove era ricoverato.

FRANCO ROSI

di Massimo Emanuelli

franco rosi

franco rosi 1Franco Rosi, all’anagrafe Emilio Eros De Rosa, nasce a Roma il 28 gennaio 1944: “la mia prima casa fu una villa, avevo sei fratelli, mio padre lavorava in banca, la mia era una famiglia patriarcale, anche mio nonno lavorava alla Banca d’Italia.”  Franco studia ragioneria presso l’istituto tecnico commerciale Cola di Rienzo di Roma, e inizia a fare i primi spettacoli proprio a scuola: “Imitavo la professoressa di francese, Evos mi fai l’imitazione?”, poi a alcuni spettacoli in parrocchia: “mi davano sagrestia per fare le prove, imitavo il prete, la perpetua, i fedeli, poi iniziai ad imitare Gianni Morandi, Adriano Celentano)”.   Siamo all’inizio anni ’60, Franco tramite un signore che faceva spettacoli nelle piazze conosce Cino Tortorella che gli fa fare spettacoli in piazza: “Cino si rivolgeva ai ai piccini e così mi presentava: ‘buona sera bambini abbiamo Zatterin’ ed io imitavo il noto giornalista”, poi fu la volta di Enza Sampò, e di altri personaggi famosi. E’ Tortorella a dargli il nome d’arte di Franco Rosifranco rosi 2 e franco rosi la domenica è un'altra cosafarlo esordire in una tournèe durata diversi anni.  Franco lavora in radio nel programma IL GIOCONE, autore Maurizio Costanzo, regia di Cesare Gigli: “facevo un ragazzo inglese Johnn Bright, che voleva vendere pesce. Un giorno scrisse lettere d’amore al portiere d’albergo”.   Parte quindi LA FIERA DEI BISOGNI, una parodia del programma LA FIERA DEI SOGNI, in un giardino zoologico di Roma guardavo gli animali e vicino ad ognuno imitavo un personaggio: la scimmia (Adriano Celentano), la giraffa (Mike Bongiorno) ecc. Ed è proprio Mike Bongiorno a volere Rosi nella sua FIERA DEI SOGNI, quindi nel programma radiofonico GIROMIKE, e poi in FLASH, Rosi compare in tv anche in Chissà chi lo sa e Lo Zecchino d’oro. Nel 1969-70 prende parte a La domenica è un’altra cosa, spettacolo televisivo della domenica del pomeriggio, presentato da Raffaele Pisu con tra gli altri, anche Ric e Gian. Nel 1974 è a fianco di Raimondo Vianello in Tante scuse dove interpreta il ruolo di commentatore sportivo nello sketch del ciclista Birocci, rappresentando una divertente parodia del celebre Adriano De Zan. Nel 1967 Rosi è fidanzato con la cantante Anna Marchetti, quindi con Ornella Ventura. Incide un 45 giri:  SERENATA DISPERATA / BOBO NO, LAURA NO. “Un giorno a Villa Borghese davanti a diecimila persone Giulio Andreotti mi disse: “Rosi Lei è un bravo imitatore, però sa chi c’ha davanti?....Alighiero Noschese. Comunque non demorda”. A LA FIERA DEI SOGNI avevo proposto un’imitazione di Fanfani dopo sei puntate Mike mi disse: “Meglio smettere, ehhh Fanfani si è rivisto in tv, non è soddisfattoooo, è vero?”. Nel 1971 Rosi si sposa con Ornella Ventura in quel di Legnano, testimone è Cino Tortorella. Nascono Selina ed Ambra, padrino di Selina è Fausto Leali, padrino di Selma è Mino Reitano.

franco rosi 3Con l’avvento delle tv private Franco Rosi spopola: è lui la voce franco rosi 4del Discolaccio (prima) e del Telegattone, poi di SUPERCLASSIFICA SHOW programma condotto da Maurizio Seymandi, sempre per le tv private conduce STUDIO A e PLAYBOY DI SERA programmi in onda su alcune syindication.  Famose sono le sue imitazione di Mike BongiornoPupoGianni Morandi, Franco Franchi,  Adriano Celentano e tanti altri. Nel corso della sua carriera Rosi ha imitato oltre cento personaggi. Rosi lavora nuovamente in radio a VIA ASIAGO.

supertelegattoneSposato con l’imitatrice Carmen Chiaro (hanno due splendidi bambini gemelli, Jil e Haton), ha fondato a Milano con Carmen Chiaro il Laboratorio delle Voci, una scuola di imitatori, con Carmen Chiaro si esibisce in imitazioni di famose coppie (Vianello e Mondaini, Costanzo e De Filippi ecc.).  Attivissimo in tournèe all’estero è stato recentemente in Giappone e in Australia, Franco Rosi sta preparando un libro, IMITOMANIA, storia degli imitatori di ieri e di oggi.  Si parte naturalmente con Alighiero Noschese: “un grande amico, il nostro finto dualismo era stato creato per far lavorare i giornalisti”.

Come mai non fai più televisione Franco?

“Oggi per anche per fare la valletta servono appoggi ed io mi sono sempre rifiutato di legarmi a correnti politiche. Non ho voglia di partecipare ad incontri o colazioni di lavoro, non faccio parte di nessun clan. La tv di oggi ti fa nascere dal niente, ma ti uccide anche facilmente. In tv ho visto gente che ha bisogno della didascalia per far capire chi sta imitando.”

Franco Rosi ci ha lasciato il 17 febbraio 2019.

Il regista Giancarlo Danielli riordinando l’archivio ha ritrovato un video inedito di Franco Rosi in quel di Arona (2007) mentre si esibiva, presto sarà pubblicato su questo blog.

Per visionare le interviste iscrivetevi al canale youtube di Massimo Emanuelli

https://www.youtube.com/channel/UCy2QOYK5VnO2YSF97XLd0lw

Tutti coloro che hanno ulteriori notizie scrivano alla mail storiaradiotv@tiscali.it provvederemo ad integrare la scheda e a citare l’autore.

 RIPRODUZIONE RISERVATA. 

È vietata la riproduzione, anche parziale, e/o la diffusione dei testi e dei contenuti sonori e video di questo blog senza l’autorizzazione degli autori. Il blog è protetto dal diritto d’autore, chi ha cercato di non ottemperare a tali regole è già stato condannato con disposizione del Tribunale di Milano, con provvedimento d’urgenza ex art. 700 c.p.c. R.G. 77235/05..  Vi occorre qualcosa?  Scrivete, specificando il vostro indirizzo e il motivo della richiesta. Mail: storiaradiotv@tiscali.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...