Tvrs. Recanati.

TVRS

di Massimo Emanuelli

tvrs logoEmittente di Recanati, in provincia di Macerata, nata nel 1979 per iniziativa di Don Dino Issini, irradia inizialmente i suoi programmi dal canale uhf 48 (successivamente anche dai canali uhf 30 e 43) Il palinsesto iniziale propone film, telefilm, manda in onda il programma di Maurizio Seymandi Superclassifica show. Ma il punto forte di questa televisione è, fin dall’inizio, l’autoproduzione. Fin dall’inizio degli anni ’80 Tvrs propone un tg locale, e punta decisamente sull’informazione e l’approfondimento. Per un breve periodo l’emittente assume le denominazione di Tvrs Rete 7.  Negli anni ’80 Tvrs allarga il proprio bacino di utenza, trasmettendo anche dai canali uhf 22 e 86, e coprendo l’intera regione Marche. Nel 1988 aderisce tvrs 2al circuito Cinquestelle che lascia nel 1993. A metà degli anni ’90 l’emittente si presenta con l’acronimo di Az Tvrs, la sua sede è in via Politi 27 a Recanati. Tvrs diffonde 24 ore di programmazione giornaliera in gran parte autoprodotta, dedicando ampio spazio alle realtà produttive, culturali e sportive dell’intera Regione Marche. Fedele ai suoi dettami iniziali Tvrs ancora oggi è sempre presente laddove si manifesti l’interesse del telespettatore: nell’informazione, nello spettacolo popolare, nelle feste di piazza, nello sport, nella cultura, nelle problematiche legate alla qualità della vita. Con il suo bagaglio di esperienza, TVRS si pone come vero ed efficace punto di riferimento regionale, vicino ad ogni singola realtà del territorio. Nel 2004 Tvrs ha festeggiato i suoi 25 anni di presenza nel territorio al servizio della collettività con un’iniziativa unica in Italia, promuovendo cioè un concorso fra gli studenti di tutte le Scuole Superiori della Regione per l’ideazione di una trasmissione.
tvrs 3Il palinsesto di Tvrs è così strutturato: un tg locale (Tg Marche) in tre edizioni quotidiane, più gli approfondimenti Prima notizia – Il giornale di Tvrs, e il tg sportivo Prima notizia sport. Tvrs manda in onda le telecronache del campionato di basket maschile delle squadre marchigiane (Sicc Bpa Jesi e Sutor Premiata Montegrano), incontri di volley (Lube Banca Marche Macerata, Esseti Carilo Loreto, Videx Royal Pat Grottazzolina, Scavolini Volley Pesaro, Marotta Macchine Ancona, Cibes Castelfidardo, Fornarina Civitanova, Eurosped Ancona), e di calcio (serie C1 girone B Sambenedettese Calcio e Ascoli Calcio), spazio anche per sport minori come bocce e atletica leggera. Completano l’offerta le rubriche sportive Sotto rete (dedicata alla pallavolo), Giovedì ciclismo, Marche Sport, Rotovideo, Motorsport oggi, Sotto canestro e Il calcio di spiker, programma dedicato al calcio marchigiano con servizi ed ospiti in studio curato e condotto da Andrea Verdolini, in studio Daniele Perticari e Gloria Caioni.
Il ricco palinsesto comprende inoltre le rubriche Incontro alla salute, Giriamo le Marche, Andare per teatri a cura di Andrea Verdolini e Maurizio Verdanelli, condotta da Maurizio Verdanelli, Balere marchigiane, riprese di serate di ballo liscio che Tvrs trasmette dalle più prestigiose sala da ballo marchigiane. E, ancora, la rubrica religiosa Lieta novella è per tutti, Festival show, commedie dialettali, Previdenza, Qui medicina (trasmissione in diretta che discute ed informa sulle varie patologie con primari ospedalieri e medici specialisti e da a tutti la possiblità di porre direttamente i propri interrogativi e sapere dove e a chi rivolgersi per risolvere il proprio caso), Gente della notte (il titolo della trasmissione dice tutto: un programma che racconta e avvicina al mondo della notte, quello dei giovani, dei locali per il divertimento moderno, e per la vita che termina all’alba, la musica, le tendenze, le immagini, i volti e la moda sono raccontati da chi, per passione e per esperienza, conosce le notti e i migliori locali della regione e della riviera romagnola), Molto curata è anche Ulisse, con tale programma l’emittenza televisiva regionale si apre con successo ai grandi temi del nostro tempo: economia, ambiente, politiche sociali. Il programma è nato con lo scopo di offrire un adeguato spazio al dibattito televisivo, è il principale programma di approfondimento, in cui esponenti del mondo della politica, dell’imprenditoria, dell’università e del volontariato si confrontano su immigrazione, handicap, droga, prostituzione. Ulisse è anche un programma di servizio al cittadino, con puntate dedicate ai consigli di esperti su fisco, pensioni, burocrazia, rapporti con le istituzioni. Pur occupandosi di grandi questioni, Ulisse si dedica anche a problematiche legate al territorio regionale e diventa Ulisse: Viaggio nelle Marche, con puntate speciali dedicate al territorio realizzate direttamente fra la gente nelle piazze, nei teatri e nelle scuole e con ospiti in studio.
Le trasmissioni più longeve sono lo spettacolo popolare La nostra gente (sicuramente la trasmissione più conosciuta di Tvrs, che fin dagli esordi l’ha sempre accompagnata con straordinario successo) e il varietà La gente è della notte, spettacolo popolare, la trasmissione più conosciuta di Tvrs, che fin dagli esordi l’ha sempre accompagnata con straordinario successo. Non mancano film, telefilm, telenovelas, cartoni animati, tutti di alta qualità, che però vengono mandati in onda per riempire i pochi spazi vuoti da autoproduzione.
A Tvrs la produzione è affidata a tecnici specializzati che operano con professionalità e competenza, utilizzando attrezzature professionali ad alto livello. Con questi mezzi nascono le produzioni: i rotocalchi di informazione, le rubriche, gli spettacoli, gli avvenimenti.  L’emittente è oggi visibile sul digitale terrestre. Dal giugno 2007 l’emittente marchigiana manda in onda per alcune ore della giornata i programmi della Tv delle Libertà.

Con l’avvento del digitale terrestre il fondatore Don Dino Issini cede l’emittente alla Beta s.p.a che ottiene la concessione per operare sul digitale con due canali, Tvrs (canale 11) e Tvrs Marche (canale 111), ma la crisi economica, le ingenti spese per il digitale terrestre, il calo della pubblicità, portano alla decisione, da parte della società editrice, di cessare l’attività di fornitore di contenuti restando come operatore di rete. . Quindi l’azienda non intende più produrre in proprio ma si è dichiarata disponibile a favorire la costituzione di cooperative o altre forme societarie dando la possiblità ad alcuni dipendenti di proseguire l’attività come fornitori di contenuti. Diametralmente opposta è versione dei sindacati. Luca Perilli, rsa, dichiara: “la crisi economica c’entra fino a un certo punto in quanto l’Azienda di cui faccio parte dal 1985 (quando non era una SpA ma una Cooperativa di Lavoro) gode di una salute economica invidiabile e aveva anche impostato un aggressivo Piano Industriale di sviluppo condiviso da Sindacati e Dipendenti tutti. Per ragioni mai spiegate ufficialmente quel Piano è stato revocato in maniera unilaterale dal CdA nonostante i primi buoni risultati e da allora l’Azienda ha deciso di non rilanciare, gettandoci di fatto nella stagnazione. Dunque, certamente le prospettive generali sono difficili, ma posso assicurare che da parte di dipendenti e sindacati c’era (e c’è tuttora) la voglia di cavalcare la crisi esterna, non di subirla. Purtroppo non possiamo dire altrettanto del vecchio e del nuovo CdA che hanno scelto la comoda scorciatoia dell’abbattimento dei costi attraverso i “soliti” tagli sul personale e sull’intera produzione. Che nel nostro caso significherà la fine di un’esperienza di libera televisione più unica che rara in Italia.” Duro il documento del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti che esprime «sorpresa e sconcerto per la decisione della Società Beta Spa di cessare, dopo 35 anni, l’attività di Tvrs, una delle principali e storiche emittenti televisive della regione. In un momento di profonda crisi dell’intero sistema informativo italiano, l’annuncio della Beta Spa assume contorni particolarmente gravi e soprattutto oscuri. L’azienda – si legge nel documento – ha fatto cioè prevalere logiche speculative e di profitto, senza tenere in alcun conto il destino dei propri dipendenti che, in quasi quattro decenni, hanno accettato condizioni di lavoro e livelli retributivi ai minimi salariali, spesso ai limiti dello sfruttamento». Per l’Ordine dei giornalisti delle Marche «la decisione della Beta spa è inaccettabile anche perchè in tutti questi anni Tvrs ha beneficiato di contributi pubblici e ha avuto finanziamenti dagli enti locali attraverso la stipula di convenzioni. Gli stessi bilanci presentati dalla società – insiste – non giustificherebbero una scelta così drastica. La volontà di cessare l’attività e di licenziare tutti i dipendenti sembra nascondere ipotesi molto diverse dalle paventate difficoltà economiche». Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti esprime anche «preoccupazione per il futuro dell’emittente ed esprime vicinanza e solidarietà ai giornalisti e agli altri lavoratori. Invita le autorità a vigilare affinchè le frequenze (vero patrimonio di un’emittente) restino in mano alla società che dovrà preparare i contenuti».
Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti «teme che i proprietari di Beta Spa vogliano, in realtà, separare strutturalmente e gestionalmente chi produce i contenuti (cioè i giornalisti e i tecnici) da chi li mette in onda. L’obiettivo, insomma, è quello di marginalizzare il ruolo della redazione, limitarne l’autonomia e condizionarne i comportamenti». L’Ordine – conclude il documento – «sarà a fianco dei colleghi di Tvrs per ogni iniziativa che abbia come obiettivo la salvaguardia di una testata giornalistica, la difesa dell’autonomia professionale della redazione e la tutela delle norme etiche e deontologiche come garanzia irrinunciabile per una corretta informazione».
 La Beta spa, proprietaria di Tvrs e Tvrs Marche, ha annunciato ai sindacati di volere cessare l’attività produttiva licenziando i dipendenti che contestano invece come l’azienda abbia un bilancio in attivo per cui non sussisterebbero presupposti economici alla base della decisione. In pratica l’emittente rimarrà solo come operatore di rete mentre cesseranno tutte le produzioni. Unica “apertura” la possibilità che il personale si costituisca esternamente in mini cooperative di produzione per servizi o programmi. A breve 21 persone e rispettive famiglie si troveranno senza lavoro e le Marche private di uno storico servizio d’informazione ed intrattenimento locale attivo ininterrottamente da 35 anni. Informazione locale e sport sono il punto forte dell’emittente che trasmette in differita le partite della Scavolini Basket e in diretta le trasferte non trasmesse da La7 o dalla Rai, nonchè i campionati di calcio minore, ciclismo e basket. 

UN PALINSESTO DEL 1983

DOMENICA 27 NOVEMBRE

12,10 LA PANCHINA. RUBRICA

1230 TELEGIORNALE – PANORAMA RUBRICA SETTIMANALE DI ATTUALITA’ INFORMAZIONE CULTURA E SPETTACOLO

13,20 DEDICHE IN FAMIGLIA. DEDICHE IN DIRETTA CON MISTER SOUND

14,30 TELEGIORNALE – PANORAMA. ATTUALITA

15,00 IL SALVATORE NASCE ANCORA. RUBRICA SETTIMANALE RELIGIOSA

19,00 LA NOSTRA GENTE. RUBRICA

20,00 LA PANCHINA. RUBRICA

20,30 RETE 7 DOMENICA SPORT

LUNEDI’ 28 NOVEMBRE

MARTEDI’ 29 NOVEMBRE

12,10 LA PANCHINA. RUBRICA

12,30 TELEGIORNALE

13,15 FESTA IN FAMIGLIA. DEDICHE IN DIRETTA CON MISTER SOUND

14,30 TELEGIORNALE / CARTONI / MOTOCICLISMO

16,40 FILM WESTERN: LA VALLE DELLE OMBRE ROSSE

18,30 LA PANCHINA. RUBRICA

19,00 IL SALVATORE NASCE ANCORA

19,30 TELEGIORNALE SERA / IL DISCORRIERE

21,00 INCONTRO DI CALCIO

22,00 RUOTE E MOTORI

22,30 FILM GIALLO: I GABBIANI VOLANO BASSO

MERCOLEDI’ 30 NOVEMBRE

12,10 LA PANCHINA. RUBRICA

12,30 TG / FESTA IN FAMIGLIA

14,30 TELEGIORNALE / CARTONI

15,30 RUOTE E MOTORI. CARTONI

16,40 FILM DRAMMATICO: L’AMORE E’ SOLO UNA PAROLA

18,00 CALCIO / LA PANCHINA

19,00 IL SALVATORE NASCE ANCORA

19,30 TELEGIORNALE

20,00 FILM COMMEDIA: PROVACI ANCORA LIONEL

21,30 BASKET SPECIALE TG

GIOVEDI’ 1 DICEMBRE

12,10 LA PANCHINA. RUBRICA

12,30 TG / FESTA IN FAMIGLIA

14,30 TELEGIORNALE / CARTONI

15,30 FILM GIALLO: I GABBIANI VOLANO BASSO

17,30 CARTONI ANIMATI / CALCIO

18,30 LA PANCHINA. RUBRICA

19,00 IL SALVATORE NASCE ANCORA

19,30 TELEGIORNALE

20,00 FILM SPIONAGGIO: SECRET SERVICE

22,00 IL PALLINO. RUBRICA

VENERDI’ 2 DICEMBRE

12,10 LA PANCHINA. RUBRICA

12,30 TG / FESTA IN FAMIGLIA

14,30 TG / CARTONI ANIMATI

15,30 FILM COMMEDIA: PROVACI ANCHE TU LIONEL

17,00 CARTONI / IL PALLINO

18,00 TELEFILM / LA PANCHINA. RUBRICA

19,00 IL SALVATORE NASCE ANCORA

19,30 TG / TOTOCOMICHE+

20,30 FILM WESTERN: CAPITAN APACHE

22,00 SPAZIO A. RUBRICA

23,00 FILM: DRAMMATICO POOR COW

SABATO 3 DICEMBRE

12,10 LA PANCHINA. RUBRICA

12,30 TG / FESTA IN FAMIGLIA

14,30 TG / IL DISCORRIERE

15,30 TOTO’ COMICHE / CARTONI

16,30 FILM SPIONAGGIO: SECRET SERVICE

18,30 LA PANCHINA. RUBRICA

19,00 IL SALVATORE NASCE ANCORA

19,30 TG / SABATO SPORT

21,00 TOTO’ COMICHE

21,30 TELEFILM / UNA SETTIMANA CON NOI

22,30 FILM DRAMMATICO: MORIANNA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...